LA CASA

Casa Serena è costituita da un fabbricato di recente ristrutturazione, interamente posto al piano terra, della superficie di mq 110 con annesso giardino, interamente utilizzabile, di ulteriori mq 1500.

La Casa Famiglia è dotata di riscaldamento autonomo, luci di sicurezza, vetri anti infortunio, impianti a norma di legge, impianto di illuminazione notturna nelle camere, illuminazione notturna esterna, telefono cordless disponibile agli ospiti , impianto TV nelle camere.

Gli spazi interni (camere, sale e servizi igienici ecc..) sono organizzati in modo tale da garantire agli ospiti il massimo della fruibilità grazie all’abbattimento di tutte le barriere architettoniche e gli ampi spazi di movimento disponibili.

E’ nel contempo garantita la privacy dei singoli ospiti e la possibilità di usufruire di spazi individuali, anche al fine di sviluppare e mantenere i livelli di autonomia individuale.

La Casa Famiglia è altresì dotata di spazi destinati alla vita in comune e allo svolgimento di attività ricreative e di relazione interpersonale quali la sala comune con TV.

La Casa Famiglia è dotata di una zona pranzo, di un locale lavanderia e di una cucina per la preparazione interna dei pasti.

Le camere sono doppie e dotate di impianto di chiamata per le emergenze, luce notturna e luce di emergenza.

I servizi igienici sono adeguati, per collocazione e strutture di supporto, alle particolari esigenze degli ospiti e, pertanto, dotati dei moderni presidi igienico – assistenziali: in particolare la struttura è dotata di 1 bagno attrezzato per la non autosufficienza, con possibilità, per gli ospiti, di utilizzo di un bagno supplementare, anch’esso attrezzato con analoghe caratteristiche. L’uso di tale bagno è limitato a casi di effettiva necessità.

Gli arredi della struttura sono per quantità e qualità conformi a quelli normalmente in uso nelle abitazioni civili, impegnandosi la Direzione a curarne la conservazione estetica e funzionale, a intervenire per il loro periodico rinnovo a fronte del normale deperimento d’uso ed infine a garantire la massima fruibilità da parte degli ospiti: tali arredi hanno comunque dimensioni e collocazione tali da permettere la manovra e la rotazione di carrozzine e di altri ausili per la deambulazione.

La Casa Famiglia è ubicata nelle immediate vicinanze del centro abitato e si avvale di comode vie di accesso e collegamento.

L’erogazione dei servizi di seguito descritti, le altre attività ricreative previste nell’ambito dei servizi complessivamente erogati dalla struttura saranno gestite secondo modalità compatibili con i ritmi di vita normali degli ospiti al fine di favorire, per quanto possibile, la continuità con le abitudini al di fuori della struttura.

La Casa Famiglia non fornisce agli ospiti, né in proprio, né in regime di convenzione (fatta eccezione per il servizio infermieristico) alcuna  prestazione medico sanitaria che, pertanto, potrà essere erogata dal medico di base e/o da professionisti esterni che, su richiesta dei singoli anziani e/o referentj, a loro cura e spese , potranno accedere alla struttura per effettuare le prestazioni richieste, previa comunicazione al personale della struttura medesima.

Il medico di base dell’utente realizza l’attività medica di diagnosi e cura agli anziani ed è responsabile dell’assistenza sanitaria. L’attività medica di diagnosi e cura notturna prefestiva e festiva è affidata al servizio di continuità assistenziale (Guardia Medica).

La Casa Famiglia garantisce, per l’intero arco della giornata e della notte, la presenza continuativa di almeno un proprio operatore allo scopo di far fronte ad eventuali emergenze.

La Casa Famiglia garantisce ai parenti e conoscenti degli ospiti la possibilità di effettuare visite all’interno di Casa Serena nel rispetto di orari che vengono di seguito indicati: tutti i giorni, con rispetto degli orari dei pasti e del riposo notturno e pomeridiano.

Ciascuno degli ospiti potrà liberamente entrare e uscire dalla struttura, previa comunicazione al personale di servizio e compatibilmente con gli orari e l’attività quotidiana svolta all’interno della struttura.

La Casa Famiglia si impegna a promuovere al proprio interno e all’esterno momenti ricreativi (vedi allegato n. 3) finalizzati al coinvolgimento di congiunti ed amici degli ospiti, avvalendosi per quanto possibile dell’apporto di strutture di volontariato.

La Casa Famiglia accetta e stimola la presenza del volontariato; l’elenco dei volontari è esposto nell’atrio della medesima. Tutti i volontari che

partecipano alla vita comunitaria vengono organizzati ed indirizzati in rapporto alle capacità ed al tempo di ognuno svolgendo attività ricreative culturali sulla base del programma annuale.

 

la casa
ampio giardino.jpg

IL PERSONALE

Il coordinatore responsabile di Casa Serena viene identificato nella persona della titolare Ricci Candida, a norma di quanto prescritto al punto 5.2. penultimo punto della direttiva regionale.

La struttura denominata Casa Serena opererà attraverso il lavoro personale diretto prestato dalla Sig.ra Candida Ricci, avvalendosi della collaborazione dei familiari, quali la figlia, Sig.ra Fabiana Ferrucci, operando per il coinvolgimento di tutto il personale nel perseguimento degli obiettivi del servizio basati sulla concezione della casa come comunità di anziani, con spirito di fede cristiana.

Si opererà con flessibilità nelle risposte agli anziani e con personalizzazione di interventi agevolando la relazione ed i rapporti con l’anziano e le relazioni interpersonali con l’adozione di strumenti razionali di lavoro.

La Sig.ra Candida Ricci in veste di titolare della struttura, nonché quale coordinatore responsabile, si avvarrà, nell’espletamento delle attività socio assistenziali erogate dalla struttura, delle qualifiche di Operatore Socio Sanitario in forza di attestato rilasciato dalla Regione Emilia Romagna.

Il personale ha competenze tecniche, cognitive e relazionali, realizza i programmi socio assistenziali individuali curando in particolare: igiene personale, abbigliamento, alimentazione, unità abitativa, mobilizzazione, socializzazione, relazione e riposo.

Il personale addetto alla Casa Famiglia potrà operare all’interno di essa, sia in regime di lavoro subordinato che di collaborazione autonoma o familiare o di volontariato, previa esposizione di un tesserino identificativo visibile rilasciato dalla titolare della struttura.

 

SERVIZI

L’erogazione dei servizi di seguito descritti, le altre attività ricreative previste nell’ambito dei servizi complessivamente erogati dalla struttura saranno gestite secondo modalità compatibili con i ritmi di vita normali degli ospiti al fine di favorire, per quanto possibile, la continuità con le abitudini al di fuori della struttura.

La Casa Famiglia non fornisce agli ospiti, né in proprio, né in regime di convenzione (fatta eccezione per il servizio infermieristico) alcuna  prestazione medico sanitaria che, pertanto, potrà essere erogata dal medico di base e/o da professionisti esterni che, su richiesta dei singoli anziani e/o referentj, a loro cura e spese , potranno accedere alla struttura per effettuare le prestazioni richieste, previa comunicazione al personale della struttura medesima.

Il medico di base dell’utente realizza l’attività medica di diagnosi e cura agli anziani ed è responsabile dell’assistenza sanitaria. L’attività medica di diagnosi e cura notturna prefestiva e festiva è affidata al servizio di continuità assistenziale (Guardia Medica).

La Casa Famiglia garantisce, per l’intero arco della giornata e della notte, la presenza continuativa di almeno un proprio operatore allo scopo di far fronte ad eventuali emergenze.

La Casa Famiglia garantisce ai parenti e conoscenti degli ospiti la possibilità di effettuare visite all’interno di Casa Serena nel rispetto di orari che vengono di seguito indicati: tutti i giorni, con rispetto degli orari dei pasti e del riposo notturno e pomeridiano.

Ciascuno degli ospiti potrà liberamente entrare e uscire dalla struttura, previa comunicazione al personale di servizio e compatibilmente con gli orari e l’attività quotidiana svolta all’interno della struttura.

La Casa Famiglia si impegna a promuovere al proprio interno e all’esterno momenti ricreativi (vedi allegato n. 3) finalizzati al coinvolgimento di congiunti ed amici degli ospiti, avvalendosi per quanto possibile dell’apporto di strutture di volontariato.

La Casa Famiglia accetta e stimola la presenza del volontariato; l’elenco dei volontari è esposto nell’atrio della medesima. Tutti i volontari che

partecipano alla vita comunitaria vengono organizzati ed indirizzati in rapporto alle capacità ed al tempo di ognuno svolgendo attività ricreative culturali sulla base del programma annuale.

Share by: